ASSEGNO UNICO PER LAVORATORI FRONTALIERI RESIDENTI IN ITALIA

9 Febbraio 2022 – A seguito di decisione da parte dell’attuale Governo italiano (“Family Act”, DL 21 dicembre 2021 n. 230), a partire dal prossimo 1. Marzo 2022 entrerà in vigore il diritto ad un nuovo assegno familiare, cosiddetto “assegno unico”, al quale avranno diritto tutti i cittadini UE residenti in Italia (congiuntamente ai cittadini extra-UE con permesso di soggiorno permanente in Italia).

Considerato come tale agevolazione toccherà tutte le lavoratrici ed i lavoratori frontalieri, sul versante svizzero ciò comporterà la necesità per questi ultimi di procedere attivamente alla richiesta di revisione del diritto alla percezione degli assegni familiari (AF), sulla scorta della compilazione di un apposito modulo (denominato “Revisione per persone salariate – Accertamento prestazioni familiari in Italia“) edito dallo IAS di Bellinzona e attualmente spedito a tutti i lavoratori beneficiari oppure scaricabile dal sito www.iasticino.ch, in congiunzione con la compilazione del modulo ISEE 2022 edito dall’INPS.

Sempre sul versante svizzero ciò comporterà che con effetto dal mese di marzo 2022 verrà sospeso il pagamento degli AF sino al momento in cui lo IAS trasmetterà la propria decisione di revisione, tenendo dunque in considerazione quanto versato in Italia direttamente dall’INPS. Si badi che tale decisone avrà effetto retroattivo e dunque permetterà ai lavoratori di recuperare gli AF non percepiti nel mentre.

Quanto sopra a valersi evidentemente per tutti i lavoratori affiliati allo IAS: per quelli affiliati ad altre Casse di Compensazione, occorrerà far riferimento alle disposizioni specifiche emanate da ciascuna Cassa.

Torna su